Una storia randagia

storia randagia Soffiava irridente, scalpitava impaziente, disturbava impertinente.
 Imprendibile, sfuggiva tra le mani e vagava, libera, in un cielo di lana.

Inizia così, Storia randagia, edita da Fatatrac: una poesia che incanta, nata dalla penna di Alfredo  Stoppa e dalle illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini.

Ma chi è la protagonista di questa avventura vagabonda alla scoperta di un mondo nuovo?
Lo scopriamo solo nell’ultima pagina, dopo aver viaggiato insieme per cieli di lana, mattine di inverno,  spiagge  deserte… o quasi.

Questo racconto ci ha sollevato con parole lievi e ritmi inaspettati, conditi di quella magia e quel mistero che  lasciano  una sensazione di sospensione leggera, intanto che veniva dal mare, bianco, tagliente, inafferrabile. Scompigliava il mondo, si burlava degli uomini: vento randagio.

Condividi!Email this to someoneShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0